Glossario

Elenco

50 da 115 (da 115)

Alfabetizzazione sanitaria (health literacy)

L’alfabetizzazione sanitaria (health literacy) rappresenta la capacità (conoscenze, abilità e motivazione) degli individui di prendere decisioni nella vita quotidiana che si ripercuotano positivamente sulla salute – a casa, sul posto di lavoro, nell’ambito del sistema sanitario e sociale in generale. L’alfabetizzazione sanitaria abilita le persone all’autodeterminazione e alla libertà organizzativa e decisionale riguardo alla loro salute. Essa consente di accedere, comprendere e valutare le informazioni inerenti alla salute e di trasformarle in azioni concrete.

Ambito delle cure

L’ambito delle cure comprende tutte le misure erogate dalle strutture sanitarie nonché dalle professioniste e dai professionisti della salute a beneficio delle pazienti e dei pazienti.

Approccio orientato verso i setting

L’approccio orientato verso i setting costituisce una strategia chiave della promozione della salute e si base sui principi della Carta di Ottawa dell’OMS volti a produrre e conservare la salute nella quotidianità. Tenendo conto di diversi livelli d’intervento (individui, gruppi, setting intesi come organizzazione, ambiente e politica/società), gli interventi vengono orientati in modo da sostenere gli attori del setting a impostare il loro spazio vitale a beneficio della salute. L’approccio orientato verso i setting si circoscrive quindi a interventi puramente orientati sul comportamento all’interno dei setting.

Assessment (promozione della salute / prevenzione)

Rilevamento e analisi di situazioni che possono compromettere la salute della popolazione.

Assessment (Sviluppo della qualità)

Valutazione sistematica di strutture, processi e risultati di un'organizzazione o di un'unità organizzativa nell'ambito di un programma o di un progetto.

Atout

Caratteristiche positive (di un progetto) superiori alla media, identificate a fronte di una riflessione sistematica e di una valutazione.

Autoriflessione

Pensiero di verifica e di raffronto riguardo a sé stessi, al proprio comportamento e alle proprie esperienze interiori.

Autovalutazione

Valutazione ad opera di persone che partecipano direttamente all’intervento. In linea di principio, le autovalutazioni poggiano sugli stessi principi delle valutazioni da parte di terzi.

-> Da distinguere da valutazione da parte di terzi

Benchmarking

Misurazione/Valutazione di prodotti, servizi e processi in raffronto con i migliori concorrenti noti, allo scopo di 'imparare dai migliori' (sviluppo della qualità).

Bozza del progetto o bozza del programma

Riassunto strutturato delle prime idee e dei primi accertamenti riguardanti un progetto o un programma previsto. La bozza contiene essenzialmente indicazioni relative a motivazione, obiettivi, procedure, organizzazione e risorse. Sulla base della bozza si decide se procedere all'elaborazione di un concetto dettagliato.

Carta di Ottawa

Carta guida sancita nel 1986 a Ottawa, in occasione della prima Conferenza internazionale per la promozione della salute e facente capo al programma fondamentale dell'OMS 'Salute per tutti'.

Certificazione

Attestato formale di adempimento da parte di un'organizzazione (o unità organizzativa) dei presupposti contemplati dalla certificazione. La certificazione viene attuata e conferita da un ente accreditato allo scopo.

Circolo della qualità

Metodi di miglioramento della qualità che prevede l'impegno regolare di un gruppo di persone facenti parte di un setting, per migliorare la qualità di struttura, processi o risultati. Il circolo della qualità si basa sulla filosofia secondo cui le lacune vanno colmate laddove si manifestano.

Classe di conti

Le classi di conto sono categorie di voci di bilancio (conti) che possono includere sia le spese che i proventi.

Classe di obiettivi

Le classi di obiettivi sono categorie di obiettivi. Esse servono a ordinare gli obiettivi ad esempio tematicamente, geograficamente o secondo il target.

Complessità

Grado di molteplicità, correlazione e impatto di un sistema (sociale) in relazione allo svolgimento di compiti specifici -> A differenza dei sistemi complicati (p. es. impianti tecnici), i sistemi complessi, quali ad esempio i sistemi sociali, non sono del tutto prevedibili e misurabili.

Comportamento-Circostanze

L'agire individuale (comportamento) e le condizioni di vita (circostanze) sono in stretta correlazione e si influenzano reciprocamente. La promozione della salute vuole abilitare gruppi, individui e organizzazioni a strutturare il loro comportamento e le loro condizioni di vita in modo benefico alla salute e alla qualità della vita.

Concetto

Documento di pianificazione vincolante per un intervento (p. es. per un progetto o un programma). Il concetto illustra essenzialmente la motivazione all’origine di un intervento, descrive gli obiettivi e la procedura, e definisce in che modo l’intervento deve essere organizzato e valutato nonché quali sono le risorse necessarie.

-> A differenza della bozza di un progetto o di un programma, il concetto è più completo, dettagliato e vincolante.

Concezione

Pianificazione basilare di un progetto.

Conduzione del progetto

Valutazione periodica e sistematica, riflessione e ottimizzazione della realizzazione del progetto (cfr. pietre miliari e monitoraggio).

Consorzio

Sodalizio temporaneo di diversi partner e organizzazioni che, pur restando giuridicamente ed economicamente autonomi, collaborano per un periodo limitato al conseguimento di uno scopo concordato (contrattualmente).

Contesto

Condizioni quadro nelle quali si inserisce un intervento e dalle quali viene influenzato (fattori politici, giuridici, socioculturali, economici, ecologici e istituzionali, norme e valori ecc.).

Continuità

Esiti di un progetto al di là della sua durata delimitata.

Conto

In contabilità con conti si indicano le singole voci di bilancio.

Controllo

Conduzione di processi e attività sulla base del raffronto tra situazione ideale e situazione attuale.

Criterio qualitativo

Carattere distintivo di una cosa o di uno stato di cose (p.e. progetto, procedura, prodotto) rilevante ai fini della qualità.

Cultura della qualità

Aspetti della cultura aziendale incentrati specificatamente sulla qualità.

Determinanti della salute

Vengono definiti determinanti della salute quei fattori scientificamente provati che influiscono sulla salute (di individui, gruppi o della popolazione). Tuttavia il concetto di determinanti in questo contesto non costituisce una scelta felice in quanto la salute può essere influenzata, ma non determinata (nel senso di generata con certezza) da questi fattori.

Economicità / efficienza

Rapporto tra risultati conseguiti (output e outcome) e mezzi impiegati (input). Un intervento è considerato efficiente se i mezzi possono essere convertiti in prestazioni e impatti nel modo più parsimonioso possibile.

-> Da distinguere da efficacia

Efficacia

Misura in cui un intervento produce un impatto comprovato (outcome), definito nell’ambito degli obiettivi (in termini d'impatto).

-> Da distinguere da efficienza

Empowerment

L’empowerment consente a individui, gruppi e organizzazioni di cogliere le possibilità e di sviluppare le capacità per autodeterminare il proprio contesto sociale e la propria vita senza lasciare che siano altri a farlo. Con la creazione di condizioni adatte, si ampliano le opzioni d’intervento per individui, gruppi e organizzazioni aiutandoli ad assumersi la responsabilità della propria salute e della salute altrui.

Esigenza

A differenza della necessità, un'esigenza presuppone una carenza soggettiva vissuta e sperimentata sulla propria pelle dai membri di determinati setting o gruppi della popolazione (prospettiva interna).

European Foundation for Quality Management (EFQM)

Fondazione europea per il promovimento della qualità. Fondatrice del modello EFQM e di un sistema europeo di gestione della qualità sulla base del TQM (Total Quality Management).

Evoluzione organizzativa

Mutamento sistematico dei processi e delle strutture organizzative teso a garantire nel tempo esistenza e miglioramento continuo.

Fasi del progetto

Con fasi del progetto si designano le fasi che scandiscono un progetto dall'idea fino alla conclusione. Quint-essenz distingue le fasi di concezione, implementazione e valorizzazione, dove la seconda è a sua volta suddivisa in cicli di sviluppo (tappe) continui.

Finanziatore

Istituzioni che forniscono un contributo finanziario al progetto e rivendicano pertanto dei diritti in relazione allo stesso (cfr. gruppi di interesse), che vengono definiti per contratto.

Garanzia qualitativa

Misure tese a conservare uno standard qualitativo esistente.

Genere

A differenza del termine sesso, il concetto di genere non si riferisce al sesso biologico bensì è utilizzato per indicare gli aspetti socialmente costruiti dell'identità sessuale (p. es. norme, ruoli e relazioni sociali legate al sesso). Questi aspetti vanno intesi e interpretati all’interno di un contesto sociale e culturale e mutano con gli sviluppi della società.

Gestione

Il complesso delle attività tese alla pianificazione e alla conduzione sistematica di un progetto, un programma o un'organizzazione.

Gestione del progetto (Project management)

Conduzione delle attività necessarie per la pianificazione, la realizzazione e la valutazione di un progetto.

Gestione della qualità (Quality management)

La gestione della qualità comprende tutti i compiti manageriali di un'organizzazione incentrati sulla garanzia e lo sviluppo della qualità.

Gestione delle conoscenze

Cura sistematica, ampliamento mirato e utilizzo produttivo delle conoscenze di un’organizzazione.

Gruppi d’interesse

I gruppi d’interesse (stakeholder) sono gruppi che, in ragione della loro funzione, hanno degli interessi o delle aspettative in relazione a un’offerta, un servizio, un progetto/programma, un’organizzazione o un setting. Tra essi figurano i destinatari di una prestazione, i finanziatori nonché le persone coinvolte nella fornitura di un servizio o in grado di influenzarla (p. es. partner, autorità).

I termini gruppi d’interesse e stakeholder vengono utilizzati come sinonimi

Impatto (in termini di promozione della salute)

Variazioni generate da un intervento di promozione della salute a livello di conoscenze, approccio, competenze o comportamento all’interno di un gruppo target, variazioni dei contesti (strutture) nei setting o variazioni a livello sociale. -> Da distinguere da effetti collaterali involontari (positivi o negativi).

Impatto / impact

Impatto complessivo a lungo termine generato da una moltitudine di interventi a livello della società. I singoli interventi forniscono un contributo limitato e di solito non precisamente identificabile a questo impatto globale. -> Da distinguere da output e outcome.

Implementazione

Realizzazione di interventi nei setting ed eventuale ancoraggio strutturale.

-> Nel sistema di qualità quint-essenz la fase di implementazione si distingue da quella di elaborazione e di valorizzazione. La fase di implementazione comprende anche la riflessione critica periodica e il miglioramento continuo dell’intervento.

Indicatore

Parametro osservabile o misurabile empiricamente. Gli indicatori fungono da indici quantitativi o qualitativi ausiliari per la valutazione di circostanze (per lo più complesse) che non possono essere misurate o osservate direttamente.

Innovazione

Sviluppo e realizzazione di nuove soluzioni per affrontare le sfide e i problemi nel campo della salute. Può trattarsi ad esempio di elaborare nuovi temi, sviluppare e impiegare nuovi metodi e strumenti (p. es. applicazioni digitali), rivolgersi a nuovi gruppi target o colmare le lacune delle offerte esistenti.

Input

Risorse finanziarie, umane e materiali impiegate per un intervento. -> Cfr. risorse

International Organization for Standardisation (ISO)

Organizzazione internazionale dedita alla standardizzazione di prodotti, servizi e sistemi di gestione.

Ultima modifica: 03 marzo 2020 08:12